Vivere

1 Imperatore – Un’introduzione alla spiritualità. E’ una dichiarazione di intenti che elogia la chiarezza del pensiero, la brevità dell’espressione, l’onestà assoluta e la praticità di applicazione quando parliamo di argomenti di carattere spirituale, emozionale e filosofico. Qui l’autore dichiara la sua intenzione di esprimersi in modo chiaro e semplice, senza arroganza e senza ricorrere ad un linguaggio pseudo-scientifico o al simbolismo poetico. Egli introduce, altresì, il suo credo e il suo principio spirituale.

2 Inferno – Cosa rende le nostre vite insopportabli. Qui si suggerisce in primo luogo che le nostre vite sono di per sé ingestibili e che rispondiamo negativamente a quegli eventi e situazioni che vanno al di là del nostro controllo e che non si conformano all’idea preconcetta che abbiamo del ‘mondo come dovrebbe essere’. Qui si spiega il concetto di un’architettura pienamente realizzata e del tutto personale del mondo e di come questa struttura entri in conflitto con il mondo reale.

3 Eroe – La speranza nella quale sopportiamo. Questo capitolo si sofferma sul concetto di speranza quale si manifesta nelle nostre vite e propone l’utilizzo dei suoi aspetti positivi per affermare che ‘andrà tutto bene’ nonostante le difficoltà che potremmo affrontare. Ci invita ad avere fiducia e ad accettare che tutto al mondo è esattamente come dovrebbe in realtà essere, nonostante la opposizione. Solo così facendo, il nostro modo di percepire quelle difficoltà potrà del tutto cambiare.

4 Maiale – La decisione di cambiare la nostra vita. E’ un’ indagine sulla natura coraggiosa di alcune decisioni e risoluzioni importanti della vita. Si investiga sulla capacità di recupero e sulla determinazione che sono necessarie al fine di rinunciare al tentativo di dominare e dirigere il corso degli eventi esterni per adattarli a noi. Qui si ribadisce quanto introdotto nella premessa, ossia che la nostra difficoltà principale siamo noi e che se vogliamo migliorare in modo sostanziale la qualità psicologica, emotiva e spirituale della nostra vita, dobbiamo prendere la decisione coraggiosa di mettere in discussione tutto quello che conosciamo di noi stessi, del nostro mondo e del nostro rapporto con esso.

5 Stadio – Una sintesi dei principi fondamentali. In questo capitolo si esamina nuovamente e si sintetizza il principio fondamentale secondo il quale noi non possiamo controllare il mondo e che siamo noi stessi la causa della nostra insoddisfazione. Cambiando la nostra percezione del mondo potrebbe cambiare la conoscenza dei nostri problemi. Si propone l’idea che dobbiamo avere fiducia che tutto è esattamente come dovrebbe essere. Si parla di come investiamo, in modo deviante, gli eventi esterni di contenuto emotivo estraneo ad essi a seconda delle nostre preferenze. L’autore, alla fine del capitolo usa un’ analogia per illustrare questo concetto parlando dell’esistenza di due strutture architettoniche in conflitto.

Advertisements

Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s